La migliore versione di noi

Schermata 2015-12-26 alle 00_Fotora

“Potentials” 2014
photo by Houston Roderick

http://houstonroderick.tumblr.com

 

Se vuoi proprio che te lo dica, io penso che siamo arrivati in fondo al nostro pezzo di strada insieme. Probabilmente non è infinito il tempo in cui due persone possono condividere qualcosa e avere uno scambio possibile. E il nostro tempo sembra proprio finito. Basta guardarci. Se n’è accorta anche la tua amica, che è sempre presa solo da sé stessa e dal suo cagnolino. Ti accorgi che siamo capaci solo di ripetere stancamente i nostri vecchi rituali, senza più nulla che assomigli all’entusiasmo? Ti accorgi che parliamo solo del passato, che c’è un’idea di vita solo nel mondo delle nostre memorie? Ma la nostra epica sta diventando patetica, a forza di essere celebrata.

Sarebbe facile adesso, pensare che siamo messi così per colpa di qualcuno o di qualcosa. Sarebbe facile prendersela con questo qualcuno o qualcosa. La tentazione di cercare i colpevoli della nostra fine. Quella volta che hai fatto o non hai fatto. L’altra volta che hai mancato. “Una grave indelicatezza” è un’espressione che ti è sempre piaciuta. Ora se vuoi puoi usarla anche con me, ma non cambierà le cose. Non ci ridarà slancio, non ci farà tornare voglia di qualcosa. Purtroppo.

Forse la semplice verità è che noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare, che abbiamo finito il nostro ciclo di studi insieme, su queste difficili materie umanistiche. La parabola è naturalmente giunta alla sua fase calante. Non per colpa né negligenza. Pensaci.

E allora abbiamo una bella occasione adesso. Ora possiamo guardare tutto il tragitto fatto insieme e notare la sua straordinarietà. Apprezzare i momenti trascorsi, i mille regali che abbiamo ricevuto. Proprio a noi due, che ci siamo fatti trovare pronti quando passava da lì. E siamo stati bravi tante volte, siamo stati quasi eroici a ripensarci. Come sono eroiche le persone normali, quando dicono di sì alla vita, senza fare calcoli. Ora se vuoi possiamo approdare al lido più impervio e prezioso. Io lo chiamerei gratitudine. Se ci pensi abbiamo infinte cose che ci riguardano, di cui possiamo essere grati. Per esempio di come ci siamo incontrati, di come ora ci potremmo lasciare. E di tutto quello che c’è stato in mezzo.

Questa potrebbe essere davvero, la migliore versione di noi.

  2 comments for “La migliore versione di noi

  1. Fabio
    28 dicembre 2015 alle 21:22

    Ho scoperto da pochissimo il sito ed è veramente il caso di dire che i contenuti mi colpiscono molto, questo articolo qui,non ho capito se è un pensiero “tuo” oppure di tal Houston Roderick(non mastico l’inglese..), in ogni caso è veramente bello e profondo, è un qualcosa che bisogna aver attraversato per tirare fuori questa agrodolce considerazione.
    Molto emozionante.
    Fabio

    Mi piace

    • 28 dicembre 2015 alle 21:45

      Ciao Fabio, grazie mille del tuo commento. Il post è mio in realtà, Houston Roderick è l’autore della foto che introduce il pezzo. Un saluto a te

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: