Le tue teorie sull’amore, fatte a pezzi da un profumo buono

image

Pana

http://vera-frolova.tumblr.com/

 

Un collega che conobbi parecchi anni fa, quand’ero uno studentello di psicologia, mi disse che era piuttosto normale e comprensibile, dal suo punto di vista, che nei reparti ospedalieri si facesse molto sesso fra medici, infermieri e sanitari in genere; e si consumassero parecchi tradimenti, di conseguenza. Lui era esperto di “tanatologia”, la branca della psicologia che si occupa di morte, morire, lutto e affini. Sosteneva che nei luoghi come gli ospedali, dove si vive in costante contatto con la sofferenza e l’idea concreta della morte, si sarebbe inconsciamente portati a ricercare nel sesso quella vitalità che fatalmente scarseggia, in posti come quelli. Come un impulso di vita, irrazionale e arcaico.

Certo che i tradimenti sono proprio un argomento estivo, ottimo da trattare sulle riviste “femminili”, perfetto per animare una mattinata in spiaggia, quando si chiacchera con i vicini di ombrellone in attesa che arrivi l’ora di fare il bagno. Magari ispirati dall’ultimo caso di cronaca rosa, che la signora Anna Maria ha portato all’attenzione di tutti i presenti, con tanto di foto inequivocabili a corredo.

“…le tue teorie sull’amore, fatte a pezzi da un profumo buono…” in queste poche parole di una canzone ho sempre pensato che ci fosse uno dei significati possibili del tradimento. Forse uno dei significati meno banali, paradossalmente. E mi piacerebbe non aggiungere altro per tentare di spiegare, mi piacerebbe lasciare che chi ne ha voglia ci pensasse per conto suo. Certo che nel tradimento c’è tutta la nostra umanità: la forza di un sentimento che non conosce dubbi, la debolezza di un cedimento, la ribellione, la vendetta. La fuga, il perdono, la comprensione, il richiamo della foresta, il pentimento e la traversata del deserto. Il senso di colpa e l’espiazione. A volte il gesto ci appare così comprensibile e pieno di senso, che ci scappa subito “io l’avevo detto”. Altre volte il primo impulso è quello del giudizio e ci ritroviamo a sentenziare con ricche argomentazioni sulle cause e sugli effetti. Difficile tema da risolvere in poche battute, senza correre il rischio di essere superficiali e dogmatici.

Chi si trova a navigare in queste difficili acque, alla ricerca di un po’ di sollievo,spesso si focalizza sull’idea di capire perché è successo. La ricerca di significato è un bisogno essenziale per chi sta soffrendo; dare un senso alle cose, con il tempo necessario, aiuta ad archiviare la pratica. Il fatto è che le cause sono difficili da trovare. Esistono ma sono oscure, spesso anche per chi vive la situazione in prima persona. Forse si può partire, in questa ricerca di comprensione, dal come e non dal perché. Osservare come si è arrivati al tradimento e come questo si è realizzato, nella sequenza talvolta paradossale e rocambolesca delle vicende umane. Notare come il vento, la temperatura, l’umidità e le correnti hanno cospirato per creare la tempesta perfetta. Qualcuno lo aveva sempre detto, magari scherzando, che prima o poi gli sarebbe capitato. Qualcuno che non lo concepiva e non lo accettava. Qualcuno che ha perso la testa e non lo sa spiegare. Qualcuno che aveva tante teorie sull’amore, prima d’incontrare un profumo buono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: